MEDHAT SHAFIK (El Badari, Egitto 1956)
Il risveglio della Fenice

a cura di Marisa Zattini
testo di Claudio Cerritelli
testo autografo dell'artista riprodotto in anastatica
Elemento "Fuoco"
contributo di Tolmino Baldassari e Gianfranco Lauretano
edito da Il Vicolo - Divisione Libri
per il Comune di Cervia - Assessorato alla Cultura
Cesena, 1999

formato: 21 x 27,7 cm, pp. 64, (con n. 11 immagini stampate a colori e n. 46 immagini stampate in B/N, di cui alcune riprodotte a doppia pagina)
tiratura: n. 500 copie numerate
stampato su carta Fedrigoni (gr. 160/mq)
copertina a 2 colori con bandelle
Euro 20,66 (Lit. 40.000)

Il catalogo illustra un'istallazione dell'artista egiziano Medhat Shafik realizzata a Cervia nei locali dell'Ex Pescheria nell'estate del 1999. Tema dell'opera, intitolata "Il risveglio della fenice", il fuoco, elemento affascinante quanto inquietante. L'istallazione, come ci spiega sapientemente Claudio Cerritelli nel suo testo critico, non presenta mai il fuoco in s, ma terre e polveri che lo incarnano come "memoria del suo evento". L'energia che scaturisce dall'unione di un ambiente carico di storia e il lavoro meticoloso e determinato dell'artista egiziano sono presentati da numerose fotografie fra cui quelle riguardanti le fasi di installazione. L'opera arricchita da due interventi sul tema fuoco: una poesia del poeta dialettale Tolmino Baldassari ed un racconto dello scrittore cesenate Gianfranco Lauretano.